Il gigante della filosofia

Tutte voi lettrici e tutti voi lettori siete invitati al dialogo con gli scritti di un uomo la cui storia grandiosa illustreremo gradualmente; nessuno si senta escluso, la sola condizione è accettare di ragionare con umiltà e onestà, e noi docenti dell’Istituto cercheremo di vivere ciò che professiamo, poichè la verità non è astratta idea…auguri per questo anno accademico e del Signore, che regge la storia, chi dubitasse della Sua esistenza può sempre studiare filosoficamente la questione e insieme lo faremo, dicevo…anno accademico 2012-2013

Gigante dell’umanità, il suo pensiero è stato in ogni epoca riferimento per tutti i campi del sapere, ancora oggi non si può non riferirsi a lui per comprendere la filosofia del diritto, la logica, la metafisica, la gnoseologia, l’epistemologia, l’etica e la politica, l’economia..

Tommaso ci indica la via per capire e per amare, la via che apre le porte del cuore umano alla Verità, perciò a Cristo, perfetto uomo e perfetto Dio; dal mondo a Cristo, dall’ascolto dell’essere all’ascolto della divina parola, Rivelazione in Cristo e nella Bibbia, ponte per l’unione finale con Dio Uno e Trino….

Tommaso ci trasporta dal disordine del peccato analizzato e ammesso nella vista del male che pervade l’umanità, sino al vertice sublime del dialogo tra l’anima e il suo Creatore, tra l’anima e Cristo sofferente….

Tommaso coniuga l’umano e il divino, mostra il possesso di una sapienza che pur divina è umana davvero e dialoga anche con chi non crede, con chi rinnega la verità, amabilmente li guida nuovamente verso un panorama duro ma vero e bello, inizia dal desiderio della felicità, dal destino alla beatitudine eterna ma non senza di noi, libertà e responsabilità…(Riccardo Fenizia, PENSIERI)